Dizionario

Importo che il contribuente può sottrarre dalle imposte che avrebbe dovuto versare applicando le normali aliquote d'imposta fissate dal legislatore. Costituisce, pertanto, un meccanismo di attenuazione dell'imposizione. La detrazione d'imposta si differenzia: 1) dalla deduzione perchè quest'ultima è la somma che lo Stato consente di sottrarre dal proprio reddito, mentre nella detrazione la decurtazione viene operata sull'imposta da versare; 2) dalla riduzione d'imposta che, invece, consente di applicare sin dall'inizio un'aliquota d'imposta inferiore rispetto alla generalità dei casi (es.: aliquota del 2% invece che del 4%). La norma tributaria prevede due distinti tipi di detrazione d'imposta: 1) oggettive, che riguardano la composizione qualitativa della base imponibile 2) soggettive, se collegate alla situazione personale del contribuente.

Detrazione d'imposta

LOGOS COMUNICAZIONE di F. Boccia

P. IVA 08212721214

80053 C/mare di Stabia (NA)

tel 081 0640063

info@migliorconsulente.it

 

©2019 Miglior Consulente. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

Search